COSA FARE CON I BAMBINI IN UMBRIA +39 3479229166 - +39 3391520648 info@umbriabimbo.it
Seleziona una pagina

TIEFFEU
Teatro di figura per bambini e ragazzi a Perugia

 

TIEFFEU è un’associazione ad opera di Mario Mirabassi sul Teatro di Figura per bambini e ragazzi a Perugia, Umbria. Riconosciuta dal Ministero per i Beni e le Attività culturali è un punto di riferimento nazionale ed internazionale del teatro di figura, rinomato per avere una grande capacità produttiva ed organizzativa e per le sue dotazioni tecnico professionali di alto livello. La sede del centro del teatro di figura si trova in un edificio storico messo a disposizione dal Comune di Perugia: Via del Castellano 2/A.

 

CENTRO TEATRO PER BAMBINI E RAGAZZI TIEFFEU
Via del Castellano 2/A – 06121 – PERUGIA
http://www.tieffeu.com/
info@tieffeu.com – 075/5725845 – 075/5730826

Teatro di Figura Perugia
via del Castellano, 2/a Perugia
Biglietteria: tel. 075 5730826
Biglietto unico: € 7

abbonamenti: 8 spettacolo € 40 – 5 spettacoli € 30

Organizzazione
Tieffeu – Teatro Figura Umbro
tel. 075 5725845
info@tieffeu.com
www.tieffeu.com
Direzione artistica
Mario Mirabassi

13 ottobre ore 17.30

Adonis Prod ( Tunisia)
presenta

THE LITTLE DRAGONETTE
Spettacolo di teatro di figura
nell’ambito di WAO – Open art week

In un ufficio postale un giovane impiegato lavora con tanto impegno e amore e ogni giorno trascrive, raccoglie e restituisce le mille cose dimenticate dai clienti di passaggio nel suo ufficio. In una giornata apparentemente normale di lavoro entra un uomo e gli lascia un uovo e se ne va. Anche quel giorno come d’abitudine tutte le cose smarrite vengono come riconsegnate ai proprietari, ma quell’uovo resta inatteso e cresce un giorno dopo l’altro finché si schiude e ne esce un piccola dragonessa parlante. L’impiegato decide quindi di portarlo a casa alla fine del suo turno per potergli dare da mangiare e prendersi cura di lei. 

Inizia un’avventura punteggiata da mille difficoltà e l’impiegato, è cacciato di casa per potersi prendersi cura della piccola dragonessa che, colpita dall’incantesimo di una strega cattiva, è in realtà una principessa.

L’impiegato decide quindi di aiutare la piccola a rompere l’incantesimo e tornare finalmente nella sua città….

20 ottobre ore 17.30

Teatro Verde
presenta

STORIE ALL’IMPROVVISA
di e con Andrea Calabretta

Storie cantate, accennate, raccontate, recitate.
Storie famose, inventate, rielaborate, immaginate.
Storie corte, storie lunghe. Storie di risate e di paura.
Storie di ricordi e di sogni, storie di vita, storie che profumano di storie.
Filastrocche, racconti, stornelli accompagnati dalla citarra, nella rivisitazione di fiabe antiche e moderne. Dalla celeberrima Principessa sul pisello allo stravagante racconto del diluvio universale fino ad un’irresistibile riproposizione della storia di Cappuccettto Rosso.

27 ottobre ore 17.30

Giallo Mare Minimal Teatro
Presenta

TRAME SU MISURA
Di Renzo Boldrini
Con Renzo Boldrini e Daria Palotti
Operatore multimediale Roberto Bonfanti
Spettacolo d’attore e immagini dal vivo e multimediali

Per ragazzi da 3 a 8 anni

Trame su misura è un progetto teatrale composto da differenti spettacoli incentrati su testi, editi e inediti, di Renzo Boldrini che riscrive in chiave contemporanea quattro famose fiabe. Utilizzando un originale stile scenico che “mixa” lettura ad alta voce, narrazione teatrale, disegno e composizione grafica dal vivo. Videoproiezione ed animazione di figure e oggetti, si evocano, unite dall’intervallo più divertente del mondo, due differenti storie. Per un pubblico di bambini dai 3 agli 8 anni e di famiglie.

LUPO ROMEO e CAPRETTA GIULIETTA
il Lupo e i sette capretti come nessuno ve li ha mai raccontati. La fiaba, pur mantenendo la struttura portante della versione originale, viene ripensata in chiave ironica immaginando sette caprette, sorelle di particolare bellezza, fra le quali spicca Giulietta la capretta nera. Una differenza di colore che crea fra loro screzi e gelosie. Quella diversa sfumatura di
colore si rivela però come una chance formidabile ed imprevista per evitare che il lupo Romeo divori le sette sorelle: lui rimane abbagliato da Giulietta, da tanta bellezza decidendo di mangiare solo la capretta nera…. ma con gli occhi! Una fiaba dove trionfa l’amore a dispetto delle differenze di colore, aspetto e provenienza. Una storia dove tutti vivono felici e contenti… e chi non ci crede gli venga male ai denti!

CASA DI PAGLIA, DI LEGNO E DI MATTONI
(i tre porcellini come nessuno ve l’ha mai raccontati)
Questa versione della fiaba dei tre porcellini, pur mantenendo i fondamentali narrativi della traccia narrativa originale, interviene sulla modalità della catarsi, su come arriva la sconfitta, inevitabile, del lupo. Il feroce animale come se conoscesse già il copione della storia inizia imprevedibilmente il suo attacco dalla casa di mattoni, passando senza incidenti dal camino, poi con poco contegno distrugge la casa di legno  e dopo aver gustato i due primi fratelli come facile digestivo si dirige dal più piccolo dei porcelli, verso la sua casa fatta di fragilissima paglia… Ma qui arriva il colpo di scena: il piccolo non ha paura e sfida il lupo ad una sfida sensazionale: chi ha più fame, chi mangia di più nel bosco fra il lupo o il maiale? Una battaglia combattuta in punta.. di denti, all’ultimo boccone per poi poter vivere tutti felici e contenti.

3 novembre ore 17.30

Arterie Teatro in coproduzione con Tieffeu – Teatro di Figura Umbro presenta

LA BELLA E LA BESTIA
“La vera bellezza risiede nell’animo”
Regia e drammaturgia: Alessandra Sciancalepore e Mario Mirabassi
Scene: Leonardo Ventura
Figure: Ada e Mario Mirabassi
con: Alessandra Sciancalepore, Emanuela Sciancalepore, Leonardo Ventura

La Bestia nell’immaginario comune è un Mostro. Ma un Mostro è colui che appare sotto brutte sembianze ma si dimostra gentile e cortese nell’animo? O Mostro é colui che pur gradevole d’aspetto si dimostra bestiale e cattivo? Bella, fanciulla solare, allegra, intelligente saprà guardare oltre l’apparenza della Bestia rompendo l’incantesimo che imprigiona un giovane principe sotto rudi sembianze. Una fiaba che rovescia i canoni di bellezza portando il pubblico ad identificarsi con il Diverso, provando per lui affetto e simpatia, sino a desiderarne la Felicità

10 novembre ore 17.30

Teatro Potlach
presenta
COTTA E PANNA e LE 4 STAGIONI
Regia di: Pino Di Buduo
Con: Nathalie Mentha e Irene Rossi

Formano una strana coppia questi due clown, Cotta e Panna, mentre provano “Le quattro stagioni” di Vivaldi. Uniti da un’amicizia tenera ma turbolenta, ne fanno di tutti i colori: litigano, fanno a pugni, si riconciliano, si fanno scherzi a vicenda, ma dividono anche la fame e in fin dei conti l’ultimo biscotto. E quando poi incontreranno un fantasma… come se la caveranno? Lo vedrete! Scene comiche, tragiche e a volte assurde si susseguono con ritmo frenetico, ricordandoci il gioioso mondo degli artisti di varietà dove spesso l’allegra disinvoltura è molto vicina alla miseria. Lo spettacolo per la sua ricchezza di situazioni buffe e curiose, per il ritmo e i diversi livelli di associazione è adatto ad un pubblico di bambini dai 3 anni in poi come per un pubblico adulto che lo vedrà in modo diverso ma non meno divertito.

17 novembre ore 17.30

 

TIEFFEU
Presenta SEI UN MYTO
Spettacolo per attori e figure – di Mario Mirabassi
con: Claudio Massimo Paternò, Stefano Venarucci
Figure: Mario Mirabassi
Costumi: Lorenza Menigatti
Scenografia e Regia: Mario Mirabassi

Lo spettacolo nasce da una scommessa….raccontare ai ragazzi la Mitologia classica, come se fosse una fiaba; in fondo l’origine della Fiaba risiede nel Mito. La trama e i contesti in cui si svolgono le storie, sono possibili, non di fantasia, sono in perenne equilibrio tra realtà e invenzione tra presente e passato. Offrono spunti e fascinazioni a chiunque, soprattutto a chi riesce ad entrare in quei mondi lontani vivendoli in prima persona come se fosse il “Suo” presente. L’Eroe è il vero protagonista di queste vicende avventurose, l’Eroe mitologico come se vivesse oggi. Noi raccontiamo di Eroi che sono uomini, anche se sono semidei, che si danno un importante compito da svolgere rappresentando modelli etici condivisibili in ogni tempo. Sono uomini che combattono con le avversità della natura e con il loro destino. Sono uomini che cercano e che si evolvono con le loro esperienze. Sono capaci di rubare il fuoco agli Dei iniziando il futuro dell’umanità e di trovare altri mondi navigando in mari impetuosi (Argonauti), un bisogno inarrestabile che oggi ci porta a scoprire l’universo o semplicemente l’altra sponda del Mediterraneo ma anche sono capaci di condividere ed acquisire altre culture che arricchiscono le loro conoscenze.. La cultura ed il pensiero greco sono i fondamenti della formazione
dell’Occidente, che oggi vive una profonda crisi, per questo è in atto una massiccia riscoperta di valori, che sembrano antichi ma che costituiscono un modello di riferimento ancora valido per il presente. Noi attraverso il nostra teatro dell’Immaginario proponiamo in forma semplice ed accessibile ai ragazzi storie che sicuramente li affascineranno e forse attraverso la meraviglia che solo il teatro sa generare li faranno riflettere. E’ uno spettacolo di grandi dimensioni propone figure di diverse grandezze, in un continuo susseguirsi di azioni sceniche di grande effetto, ed attori, che agiscono in simbiosi con le figure interpretando anche ruoli propriamente teatrali. Le Figure incarnano i più noti eroi: Prometeo, Perseo, Teseo, Icaro ed altri, sono animate parzialmente a vista ed agiscono talvolta con altre figure di grandi dimensioni, quali il gigante Polifemo, Medusa e le Gorgone , il Minotauro, draghi e serpenti marini. Il tutto in un contesto scenografico ricco di suggestioni prodotte da una macchina teatrale in continua trasformazione e da immagini proiettate che ricreano i luoghi scenici accentuando il loro fascino.

25 novembre ore 17.30

Habanera Teatro
presenta
AZZURRA BALENA
Genere: PUPAZZI IN GOMMAPIUMA
ATTORE Regia: STEFANO CAVALLINI
Adattamento dal libro “Nel Blu di Azzurra” di Leila Corsi: STEFANO CAVALLINI
con: PATRIZIA ASCIONE e STEFANO CAVALLINI
Costumi, scenografie e pupazzi: PATRIZIA ASCIONE
Fascia d’età cui lo spettacolo è destinato: DAI 4 ANNI IN POI

Una balena di cartapesta, figura principale del carro vincitore del Carnevale di Viareggio, cade in mare, nel suo mare così tanto desiderato. Da quel momento inizia un viaggio che la porterà a incontrare diversi personaggi che popolano il mar Tirreno e ad attraversarlo fino ad arrivare in Sardegna, a Cala Gonone, dove Gertrudina, una foca monaca, la trasformerà in una balena in ossa e fanoni. I due amici principali, un granchio senza una chela (Tenaglia) e una patella (Tellina), le indicano la strada da seguire per raggiungere il saggio Filitto, colui che potrà trasformarla in una vera balena, e la guidano verso Sud. Dopo Marina di Pisa e la foce dell’Arno, dove si fermano a riposare, fanno rotta verso l’isola d’Elba e incontrano un pesce spada innamorato che scambia Azzurra per la sua Dauphine: “Mas oui, sei tu, ti riconosco, forse solo un pò
ingrassata e di colore blu, ma sei tu la mia amata, col nasino all’insù…”. Uno squalo vegetariano: “Ho scelto di non mangiare carne ed essere un pacifista… “. Il Gabbiano Gionata: “Una balena di cartapesta, nata in un magazzino, come può conoscere le cose del mondo?”. Che le indica la rotta finale da seguire per raggiungere la mèta. Una tempesta finisce di smembrare il suo corpo, già provato dalla lunga permanenza in acqua (“Carta e legno, colla e fil di ferro, non potrò mai diventare una vera balena… Sarà un viaggio difficile e faticoso, ma devo farlo…”). Azzurra galleggia apparentemente senza vita e incontra il pesce gatto che tenta prima di mangiarla, ma una volta resosi conto che la balena è ancora viva e non è commestibile, cerca di ingannarla facendosi passare per il saggio Filitto. L’intervento di un muggine svela i piani del pesce e la balena si rifugia in una grotta, dove incontrerà la foca Gertrudina e dove si trasformerà in una “vera balena in carne e ossa”, premiata solo dalla sua forza di volontà.

1 dicembre ore 17.30

Teatrino dell’Es presenta
UN MARE DI STORIE
Grande spettacolo sul tema dell’ecologia marina

TESTO di Medardo Vincenti
REGIA: Vittorio Zanella.
MUSICHE: Mario Gasperi.
SCENOGRAFIE: Angela Pampolini.

BARACCA, PUPAZZI E BURATTINI: Vittorio Zanella e Rita Pasqualini con la collaborazione di Roberto Pagura del Molino Rosenkranz.
TECNICHE: burattini a guaina e grandi pupazzi in gommaspugna.

Spettacolo didattico sul tema del mare e dell’ecologia. Alcune storie  s’intrecciano tra loro. La principale è quella del naufrago Bartolomeo, che viene raccontata dai delfini Jimmy e Tommy, due fratelli mattacchioni. Bartolomeo, libraio sognatore, parte per l’isola delle banane in cerca delle sirene, avendone letto storie meravigliose sui suoi libri. S’innamora
della sirena Angelica, e durante un lungo sonno ristoratore sogna che una bambina di nome Lilia è imprigionata nella grotta verde dalla Piovra Nera e dal Gambero Guerriero. Giacomo il pescatore con l’aiuto del Pesciolino d’Argento riuscirà a liberarla. Nell’intreccio delle narrazioni troveremo anche la Foca Giovannona infermiera, Morena la Balena con una brutta tosse causata dall’aver ingoiato sacchetti, bottiglie di plastica e altra spazzatura gettata in mare da persone incivili. Il linguaggio è molto semplice adatto ad un pubblico di piccoli e piccolissimi, le scenografie coloratissime, i pupazzi e i burattini di grandi dimensioni.

8 dicembre ore 17.30

La Mansarda Teatro
presenta
BABBO NATALE E IL MISTERO DELLA  LISTA SCOMPARSA
Un divertente e avvincente giallo natalizio.
di Roberta Sandias
regia Maurizio Azzurro
compagnia La Mansarda di Caserta

Ufficio di Babbo Natale. Giorno della Vigilia. Fervono i preparativi per la consegna dei regali, c’è grande animazione, ogni cosa deve essere al suo posto, non si deve dimenticare nulla. La Befana, il folletto tuttofare Trok e Alfredo la renna sono la valida e laboriosa équipe di Babbo Natale, che sta smistando  la posta con le ultime letterine. In questa grande confusione viene smarrita inspiegabilmente  proprio la cosa più importante: la lista dei doni. Come farà Babbo Natale a consegnare i regali? Non perdendosi d’animo, comincia a indagare su quello che parrebbe il furto della lista. I sospetti inevitabilmente ricadono sui suoi aiutanti…

Il teatro di figura per bambini e ragazzi TIEFFEU ogni anno
organizza una bellissima manifestazione a Perugia il:

FIGURATEVI FESTIVAL DI PERUGIA
“FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLE FIGURE ANIMATE”
PERUGIA
IL 29 AGOSTO NEL CENTRO STORICO
E IL 30 – 31 AGOSTO E 1 SETTEMBRE 2019 NELL’AREA VERDE DI PIAN DI MASSIANO.
Tutti i giovedì dal 27 giugno all’ 8 agosto, presso l’Arena del Borgo bello (attigua al Teatro di Figura) in via del Cortone, con spettacoli giochi e laboratori.
“FIGURATEVI” IN VALNERINA
DAL 18 AL 25 AGOSTO ED AVRA’ COME CENTRO LA CITTA’ DI NORCIA MA INTERESSERA’ ANCHE:   CERRETO DI SPOLETO, MONTELEONE DI SPOLETO, PRECI, SANT’ANATOLIA DI NARCO, SCHEGGINO, SELLANO, VALLO DI NERA.
NEI GIORNI 24 E 25 AGOSTO A NORCIA
scopri di più su

www.figuratevi.net

 

WhatsApp chat