Seleziona una pagina

Un sorriso è un dono piccolo e silenzioso ma la sua luce illumina il mondo.

Il sorriso di un bambino è tenerezza, quello di un genitore è orgoglio ma quello di un nonno ha in sè tanta pace e speranza la stessa che Gigino voleva portare ai più indifesi.

Luigi Paternesi, detto Gigino, nacque nel 1920. Era un uomo semplice, un operaio che amava disegnare.
Dopo il lavoro tornava dalla moglie Marianna (detta Mariannina), faceva una rapida doccia e andava in ospedale con la sua borsa a tracolla ma non era malato, andava a regalare sorrisi e speranza.

IL PRIMO SORRISO
Gigino, racconta il figlio, si trovò in ospedale per un’operazione all’ernia e vicino a lui c’era un bambino che piangeva, decise di fare un disegno a matita, che era poi la sua passione, e di donarlo al piccolo degente che smise di piangere immediatamente, capì che con un piccolo gesto avrebbe potuto cambiare il corso delle cose e così fece. Da quella prima volta Gigino non smise più di regalare sorrisi, disegnava ininterrottamente per poi portare vere e proprie opere ai piccoli malati in ospedale.

Disegni di Gigino

 

I DISEGNI
Le opere di nonno Gigino toccavano temi religiosi, narrativi, fantastici e fiabeschi ed erano spesso accompagnate da una frase moralistica o augurale. Gli schizzi venivano fatti e fotocopiati ed i bambini in ospedale ma anche negli asili li attendevano con ansia per poterli colorare. Il “servizio” che offriva Gigino era completamente gratuito il pagamento avveniva in sorrisi e serenità. Nonno Gigino lasciava i suoi disegni non solo ai bambini ma anche agli adulti ricoverati in ospedale per farli recapitare ai piccoli visitatori.

NON SOLO DISEGNI
Luigi Paternesi era non solo un ottimo disegnatore ma anche un bravissimo tuttofare, molte le donazioni di casette e giochi fatte agli asili, i regali fai-da-te per i bambini nati in ospedale come braccialetti con l’incisione del nome e della data di nascita e piccole riparazioni fatte nelle case dei più bisognosi.

Nonno Gigino donazioni agli asili

Nonno Gigino il sorriso del bene

 

Luigi Paternesi morì a Foligno il 23/04/1998. La sua ultima visita ai pazienti dell’ospedale risale al 15/04/1998, 8 giorni prima della scomparsa. Fino alla fine volle portare un sorriso al prossimo. I suoi disegni erano un’opera volutamente incompiuta, lui dava a te la fiducia che avresti potuto completarla nel migliore dei modi.

IN MEMORIA DI GIGINO
In ricordo di Gigino l’artista Laura Salvati gli ha dedicato un ritratto che è stato appeso alla “Parete dei Giusti” all’interno dell’Ospedale San Giovanni Battista di Foligno. Sui social è stato creato un gruppo dedicato a Gigino in ricordo dei suoi disegni e dei suoi sorrisi tuttora vivi:
I DISEGNI DI NONNO GIGINO.

Quadro di Gigino di Laura Salvati

Scopri altre curiosità per bambini in Umbria!

Carnevale 2023 in Umbria: tutti i corsi mascherati!

Carnevale 2023 in Umbria: tutti i corsi mascherati!

Elenchiamo in un unico articolotutti i luoghi (o quasi!) DOVE VEDERE I CORSI MASCHERATI DI CARNEVALE nel 2023 in Umbria Scopri dove vedere tutti i più bei Corsi Mascherati del Carnevale in Umbria nel 2023! Questo articolo, a cura di umbriabimbo.it, verrà continuamente...

leggi tutto
Dove vedere la Befana in Umbria nel 2023!

Dove vedere la Befana in Umbria nel 2023!

Elenchiamo in un unico articolotutti i luoghi (o quasi!) DOVE VEDERE LA BEFANA IN UMBRIA nel 2023 Se vi trovate in Umbria nel Weekend della Befana e volete vedere la famosa vecchierella con i vostri bambini ma non sapete dove sarà, siete nel sito giusto! Solo su...

leggi tutto

VUOI INSERIRE LA TUA ATTIVITA’ O EVENTO PER BAMBINI SU UMBRIABIMBO?
CHIAMA IL 320-4550155 O SCRIVI UN’EMAIL

WhatsApp chat