COSA FARE CON I BAMBINI IN UMBRIA +39 3534157617 info@umbriabimbo.it
Seleziona una pagina

FIGURATEVI FESTIVAL 2021
Teatro di figura con spettacoli per bambini tutti i giovedì all’Arena del Borgo Bello di Perugia

 

Figuratevi Festival, giunto alla 34° edizione, è un evento ideato dall’associazione TIEFFEU e prevede spettacoli per bambini tutti i giovedì presso l’Arena del Borgo Bello di Perugia inerenti il Teatro di Figura. L’associazione, capitanata dall’illustre Mario Mirabassi, è riconosciuta dal Ministero per i Beni e le Attività culturali ed è un punto di riferimento nazionale ed internazionale del teatro di figura, rinomata per avere una grande capacità produttiva ed organizzativa e per le sue dotazioni tecnico professionali di alto livello.

Gli spettacoli si svolgeranno dal 17 giugno al 2 settembre 2021
Presso l’Arena del Borgo Bello di via del Cortone, Perugia
I posti saranno assegnati per nucleo familiare e solo su prenotazione

Biglietto unico € 6
Per info e prenotazioni Tel. 0755725845
info@tieffeu.com – www.tieffeu.com
Direzione artistica: Mario Mirabassi

CALENDARIO SPETTACOLI 2021
Tutti i giovedì ore 21:00
Arena Borgo Bello (PG)

17 GIUGNO
Fiabe al telefonino (Tieffeu)
24 GIUGNO
Pi..Pi..Pinocchio (Tieffeu)
1 LUGLIO
Il Mago di Oz (Teatro Bertolt Brecht)
8 LUGLIO
Carnival (Teatro dei Colori)
15 LUGLIO
Opera Buffa (Teatro Verde)
22 LUGLIO
La Bella Addormentata nel Bosco (Pupi di Stac)
29 LUGLIO
La Bella e la Bestia (Arterie Teatro)
5 AGOSTO
La Natura Fantastica (Granteatrino)
12 AGOSTO
Pulcinella e la Cassa Magica (Compagnia degli Sbuffi)
19 AGOSTO
I Musicanti di Brema (Teatro gli Alcuni)
26 AGOSTO
Hansel e Gretel (Compagnia i Guardiani dell’Oca)
2 SETTEMBRE
Alì Babà e i Quaranta Ladroni (Compagnia Fratelli di Taglia)

DETTAGLIO SPETTACOLI DEL FIGURATEVI FESTIVAL 2021

Giovedì 17 giugno ore 21.00
FIABE AL TELEFONINO
OMAGGIO A GIANNI RODARI
Compagnia TIEFFEU

Spettacolo per attori e figure – di Mario Mirabassi
con: Claudio Massimo Paternò e Ingrid Monacelli

Costumi: Lorenza Menigatti
Figure: Ada Mirabassi
Scenografia e Regia: Mario Mirabassi

Lo spettacolo è molto vivace e colorato, comico e divertente, affronta un tema di grande attualità e molto
diffuso tra i bambini di oggi…..l’attaccamento morboso ai telefoni cellulari. E’ anche una proposta possibile di
cosa si può fare per superare questa dipendenza digitale, attraverso l’uso corretto della fantasia.
E’ la storia di un bambino, che si chiama Giovannino, affascinato dalla comunicazione digitale e dagli
strumenti in uso quotidiano nella sua famiglia. Giovannino fa spesso i capricci perché vuole essere
costantemente connesso con queste macchine infernali, ruba spesso il cellulare alla mamma; anche quando
sta mangiando vuole sempre vedere sul Tablet o sulla tv i soliti cartoni e non si stanca mai di rivedere
sempre la stessa storia. Già conosce perfettamente l’uso di questi strumenti che, nonostante l’età, riesce a
controllare perfettamente da solo; è capace di navigare nel web scegliendo le cose che lo attraggono di
più….insomma la sua vita è accompagnata dalle stesse immagini elettroniche, gli stessi e ripetuti Jingle che
lo rendono apparentemente felice e tranquillo, solo così riesce a star buono. I genitori cominciano a
preoccuparsi, si disperano ma subiscono i suoi capricci e per non sentirlo urlare lo assecondano. Perché
Giovannino è diventato così? Sicuramente perché anche i genitori sono digitaldipendenti. Ad un certo punto
qualcosa sembra cambiare per Giovannino… Un giorno che era a casa ammalato arrivò la nonna, che non
avendo con se il cellulare gli propose un gioco nuovo, “Il gioco dell’immaginazione”. La nonna gli spiega che
non ha bisogno di immagini su uno schermo per divertirsi, che se uno ti racconta una storia siamo capaci di
vedere le immagini con la nostra mente e basta giocare con le parole usando la fantasia; proprio come aveva
fatto Gianni Rodari nell’ “Arte di inventare storie”. Da quel momento Giovannino scoprì che il gioco più bello e
divertente è usare la propria immaginazione… i genitori si resero conto che dovevano passare più tempo con
Giovannino e grazie all’insegnamento di Rodari trovarono un modo nuovo per stare insieme.
La fantasia è un’attitudine che ogni bambino possiede, ma che spesso è imbrigliata in ritmi pressanti. Per
questa ragione, i genitori dovrebbero coltivarla insieme ai loro bambini ascoltando e inventando storie. I
bambini creativi, infatti, imparano ad affrontare la realtà in modo più flessibile, esercitando la propria inventiva e maturando la propria indipendenza nel mondo.

 iovedì 24 giugno ore 21.00
PI…PI…PINOCCHIO
Compagnia TIEFFEU

Spettacolo per attori e figure – di Mario Mirabassi
con: Claudio Massimo Paternò, Nicola di Filippo, Ingrid Monacelli

Costumi: Lorenza Menigatti
Figure: Ada e Mario Mirabassi
Scenografia e Regia: Mario Mirabassi

Pi…Pi… Pinocchio, è un omaggio alla figura del burattinaio per eccellenza: Mangiafuoco, che riscattato
dal ruolo di cattivo a cui siamo abituati, diventa il narratore nostalgico di una propria storia del famoso burattino.

Mangiafuoco, dopo il fatidico incontro con Pinocchio, entra in crisi di identità… non possiede più la vita
delle figure, venendogli negata la funzione di “creatore” e “animatore”… Pinocchio vive di vita propria.
L’impedimento di questo ruolo gli fa scoprire i suoi limiti umani ma allo stesso tempo scatena nel suo
animo sentimenti di rispetto e ammirazione….. Quel piccolo essere di legno lo ha fatto emozionare con le sue strabilianti avventure alla ricerca del padre perduto.

Una storia commovente ed appassionante capace di sciogliere i cuori di pietra. E allora… Un giorno
mentre la Premiata Marionettistica Mangiafuoco bivacca in prossimità di un villaggio, dove
rappresenterà il suo solito spettacolo sulla tradizione, Mangiafuoco decide di buttarsi nell’avventura di allestire uno spettacolo sulla storia di Pinocchio.

Lui, la sua storia la conosce bene perché l’ha appresa direttamente dalla viva voce del burattino
parlante. Ora si tratta solo di tirare fuori dai bauli i materiali di scena ed iniziare le prove.
….Tutto inizia dal noto starnuto e dalla costruzione della marionetta Pinocchio,  un’altra… che lui guiderà nella ricostruzione delle vicende di cui è protagonista.

Lo spettacolo di teatro nel teatro , dove su piani paralleli, tra il metateatro e l’apertura di finestre della
memoria, dove appare la vera storia di Pinocchio. Nella scena si combinano così due momenti: il
presente della costruzione scenica condotta dagli attori nel ruolo di aiutanti del maestro burattinaio,
impersonificato da una grande figura animata posta al centro della scena e il passato appartenente alla
storia conosciuta,  che si dipana in uno spazio scenico mutevole. Gli attori e le figure ci
accompagnano nei luoghi tipici : il teatro di Mangiafuoco, il paese dei balocchi, il campo dei miracoli e il
mare dove alla fine appare il grande pesce. La storia così scorre delicatamente in un contesto magico e ricco di colpi di scena.

Giovedì 1 luglio ore 21.00
IL MAGO DI OZ

Con la Compagnia Teatro Bertolt Brecht di Formia

Spettacolo di Teatro d’attore e pupazzi
Regia Maurizio Stammati
Adattamento Chiara Di Macco
Con Maurizio Stammati e Chiara Di Macco

Pupazzi Ada Mirabassi
Scenografie Marco Mastantuono
Costumi Marilisa D’Angiò
Musiche originali di Giordano Treglia
Disegno Luci Antonio Palmiero
Ufficio Stampa Simona Gionta

Liberamente ispirato al romanzo di Frank Baum dal quale fu tratto il famoso film del 1932 THE
WIZARD OF OZ, lo spettacolo ripercorre tutte le tappe del fantastico viaggio di Dorothy.
Una coproduzione importante tra due compagnie storiche del Teatro di Figura riconosciute dal MIBACT, il Tieffeu di Perugia e il Teatro Bertolt Brecht di Formia.

Gli straordinari pupazzi realizzati da Ada Mirabassi si sposano con le comiche abilità attoriali del Brecht.

Le scenografie costruite, per dar vita ad una sorta di MACCHINA DEI SOGNI, da Marco
Mastantuono e le musiche originali composte da Giordano Treglia, giovane compositore e
polistrumentista. I costumi, di Marilisa D’Angiò ed il disegno luci di Antonio Palmiero completano una equipe di qualità per uno spettacolo ricco di sorprese.

Giovedì 8 luglio ore 21.00
CARNAVAL

Teatro dei Colori Onlus (Avezzano)
Drammaturgia e Regia Valentina Ciaccia
da un progetto di Gabriele Ciaccia

Animatori: Andrea Tufo, Valentina Franciosi, Maddalena Celentano, Massimo Sconci

Suono-luci: Boris Granieri

Carnàval è lo spettacolo della pura gioia ! Il gioco dei colori e delle forme, libero ed infinito ! Le forme
geometriche si vestono della meraviglia della natura, con animali sgangherati e panciuti, fiori e piante
caleidoscopiche e fantastiche, buffi esserini che appaiono come spiritelli ad abitare le note della
irriverente, poetica, partitura di Camille de Saint-Saëns, : Il Carnevale degli Animali. Ma sarà un magico
Arlecchino a condurci nella storia, assieme ad altre maschere coloratissime, rimbalzanti, giocherellone,
tante maschere come nella Commedia dell’Arte, come in un Carnevale del ‘900, perché Carnaval è
anche un omaggio all’utopia e alla libertà del Bauhaus e al grande Oskar Schlemmer ! Il Carnevale in
ogni forma e in ogni tempo, la festa della rinascita della natura e del rinnovamento, dove l’alto è il basso,
e in un allegro girotondo si finisce tutti giù per terra. Mimo danza e animazione di figure luminose e
brillanti, nello stile inconfondibile del Teatro dei Colori. Con un aiutino dal pubblico… Carnaval nasce
infatti anche dallo scambio e dal dono dei bimbi, che sollecitati nel disegno, e nel creare le loro forme
geometriche, hanno inventato con noi i buffi protagonisti di questa storia senza capo ne coda… anzi con
tante tantissime code ! Attraverso l’analisi della composizione musicale, sarà agevole per docenti e
genitori raccontare la storia della musica europea, con l’arguzia di Saint-Saënts potremo infatti ascoltare
motivetti tonalità ed incipit delle più note composizioni, da Offenbach a Rossini…con in più, il guizzo di
un inizio scherzoso, rubato ad un Saltarello Medievale, e il ricordo della grande musica progressiva italiana.

Giovedì 15 luglio ore 21.00
OPERA BUFFA
Teatro Verde (Roma)

Spettacolo di burattini, mimo, clown, giocolerie, attore, manipolazione oggetti.

regia di Emanuele Avallone
con Andrea Calabretta Gianluigi Capone
burattini e costumi collezione Teatro Verde

L’opera italiana in 60 minuti? Una carrellata delle più note arie del repertorio italiano,
interpretate da due burattinai–clown-mimi. Un susseguirsi di gags accompagnati da musiche
immortali. Un accostamento tra cultura alta e popolare. Due facchini, durante la pausa pranzo,
ascoltando musica raccontano costruendo le scene davanti agli occhi del pubblico, montando
scatole, aprendo scatoloni, giocando con buste, cartoni, cappelliere, pacchi e pacchetti. Ogni
scatola contiene un mondo sorprendente e i due facchini diventano gli attori di una rutilante
messa in scena: un carosello di personaggi e burattini, di romanze e arie celebri in un ritmo
crescente ed entusiasmante. Per poi alla fine ritornare due semplici facchini, stupiti e increduli di
quanto hanno creato. Una giocoleria di suoni e risate. Una commistione di tecniche teatrali e
musica. Attraverso il linguaggio dei corpi e le coreografie dei burattini e delle figure, i due mimi
riusciranno a parlare un linguaggio muto ma universale, immediatamente comprensibile dal pubblico di tutte le età e culture.

Giovedì 22 luglio ore 21.00

LA BELLA ADDORMENTATA NEL BOSCO

Compagnia Pupi di Stac (Firenze)
Spettacolo di burattini
Di Enrico Spinelli
Regia e musiche Enrico Spinelli
Scene e burattini Roberta Socci

La celeberrima fiaba, scritta da Perrault alla fine del ‘600 con una trama terribile e poi ripresa
dai Grimm nell’800, è nota soprattutto per la serena versione cinematografica di Walt Disney.
Lo spettacolo dei Pupi di Stac è interpretato da burattini e ambientato un grande Castello pieno
di torri, terrazzi, spalti e stanze segrete. Qui vivono il Re e la Regina insieme a molti servitori.
Berto e Faustina, camerieri, con la cuoca e lo stalliere, servi sciocchi, assistono alla vicenda e
interagiscono con il pubblico dei bambini sdrammatizzando le scene più paurose ed
emozionanti. Non mancano certamente le Fate buone e la Fata cattiva, il Principe a cavallo e la
vecchia tessitrice con il fuso. Così come non mancherà un’ultima inattesa emozione prima del necessario lieto fine.

I Pupi di Stac La Compagnia fu creata da Carlo Staccioli (1915-1971), a Firenze nel 1946.
Affiancato dapprima da molti validi collaboratori, fra cui lo stesso Paolo Poli, “Stac” realizzò con
Laura Poli, in compagnia dal 1958, un sodalizio artistico che affinò una linea teatrale
inconfondibile. Alla morte del fondatore, Laura Poli coadiuvata dal figlio Enrico proseguì l’attività
basando il proprio teatro sulla ricerca, raccolta ed elaborazione di antiche fiabe popolari toscane, molte delle quali tuttora in repertorio.

Giovedì 29 luglio ore 21.00
LA BELLA E LA BESTIA
“La vera bellezza risiede nell’animo”
Arterie Teatro ( Molfetta -BA)
Spettacolo di Teatro d’attore e pupazzi

Regia e drammaturgia: Alessandra Sciancalepore e Mario Mirabassi

Scene: Leonardo Ventura
Figure: Ada e Mario Mirabassi

con: Alessandra Sciancalepore, Emanuela Sciancalepore, Leonardo Ventura

La Bestia nell’immaginario comune è un Mostro. Ma un Mostro è colui che appare sotto brutte
sembianze ma si dimostra gentile e cortese nell’animo? O Mostro é colui che pur gradevole d’aspetto si dimostra bestiale e cattivo?

Bella, fanciulla solare, allegra, intelligente saprà guardare oltre l’apparenza della Bestia
rompendo l’incantesimo che imprigiona un giovane principe sotto rudi sembianze.
Una fiaba che rovescia i canoni di bellezza portando il pubblico ad identificarsi con il Diverso, provando per lui affetto e simpatia, sino a desiderarne la Felicità.

Giovedì 5 agosto ore 21.00
LA NATURA FANTASTICA
Granteatrino ( Bari)
spettacolo di attore, pupazzi, burattini

con Anna Chiara Castellano Visaggi e Valentina Vecchio

burattini, pupazzi e scene Nicoletta Costa, Manuela Trimboli, Angela Fracchiolla

regia Paolo Comentale

da "L'albero vanitoso" e "La nuvola Olga" di Nicoletta Costa – Emme edizioni

E’ stata una grande emozione vedere in scena i miei disegni diventare pupazzi e burattini e coinvolgere direttamente i piccoli spettatori. (Nicoletta Costa)

Tratto dai libri per bambini L’albero vanitoso e La nuvola Olga di Nicoletta Costa, lo spettacolo ha
beneficiato della preziosa partecipazione dell’autrice che ha curato anche i pupazzi e gli oggetti di scena.
I protagonisti sono gli alberi, le nuvole e gli animali che raffigurano i pregi e i difetti degli uomini. La storia
colorata e giocosa trasmette ai bambini il valori della solidarietà e dell’apertura nei confronti degli altri e li guida a scoprire le meraviglie del bosco.

Un albero vanitoso e pieno di sé non vuole che la sua bellezza sfiorisca, ma pian pianino insieme a
simpatici animaletti, che riusciranno a diventare suoi amici, ci stupirà per la sua grande generosità. Una
nuvola bianca, Olga, soffice e molto ben educata non riesce proprio a fare la pioggia e viene scacciata
dai tanti personaggi che trova sul suo cammino. Un piccolo dramma infantile, quello della pipì che scappa, si tramuta in una storia davvero divertente!

La favola è sempre uno strumento importante per conoscere il mondo, per affrontare le proprie paure e per elaborare i propri sentimenti.

Giovedì 12 agosto ore 21.00
PULCINELLA E LA CASSA MAGICA
Compagnia degli Sbuffi (Castellammare di Stabia)

Spettacolo di Teatro d’attore e burattini
Testo: Aldo de Martino – Regia: Luigi Cesarano
Con: Aldo de Martino – Lello Genovese

Pulcinella Citrulo è innamorato della bella Teresina, figlia dell’albergatore Don Pancrazio
Codadivacca e promessa sposa al giovane possidente Don Felice Sciosciammocca,
pensionato della locanda. Pulcinella, travestito da donna prende alloggio nella locanda per scoprire il segreto della ricchezza del suo rivale.

E’ mezzanotte e Pulcinella, nascosto dietro una tenda, scorge Don Felice invocare niente di meno che…Il diavolo!!

Fra colpi di scena, travestimenti, filtri magici, diavoli veri, e diavoli finti, si dipana una
matassa complicatissima che vedrà Pulcinella scendere all’inferno come un eroe mitologico e trovarsi alla fine promesso sposo…di un uomo!

Giovedì 19 agosto ore 21.00

I MUSICANTI DI BREMA
Teatro Gli Alcuni (TV)
Spettacolo di Teatro d’attore con pupazzi

di Sergio Manfio
con Laura Feltrin e Margherita Re
Regia: Davide Stefanato

Perché arrendersi di fronte ai problemi se, con impegno e solidarietà, anche la diversità si rivela
un mezzo per trovare una soluzione? Polpetta e Caramella ci narrano la fiaba dei Musicanti di Brema avvalendosi del prezioso aiuto dei Mini Cuccioli.

La storia narra di quattro animali accomunati da una sfortunata sorte: l’asino aveva perso la sua
energia e non riusciva più a trainare il carro, il cane si stancava a seguire il cacciatore nelle
battute di caccia, il gatto aveva cambiato dieta e i topi non lo interessavano, il gallo si svegliava
ogni giorno sempre più tardi e come sveglia non funzionava più. Ma i nostri amici non si
arresero e decisero di partire all’avventura e di cercare fortuna a Brema, inventandosi i mestieri
di musicanti. Lungo la strada che portava a Brema, decisero di cercare riparo in una casa… e il resto lo conoscete bene!

All’interno della fiaba ci sono canzoni e danze che coinvolgono il pubblico. Lo spettacolo, come
è nostra tradizione, vive del costante coinvolgimento dei giovani spettatori che indirizzano la storia e aiutano lo sviluppo della fiaba.

Giovedì 26 agosto ore 21.00

HANSEL E GRETEL
Compagnia I Guardiani dell’Oca
Favola musicale con attori, pupazzi

Liberamente tratto dall’omonima fiaba dei Fratelli Grimm
attori Raffaella Mutani | Ercole Di Francesco
musiche e versi Antonio Cericola
luci e audio Carlo Mené
pupazzi Ada Mirabassi
scenografia Laura Farina
testo e regia Zenone Benedetto

Ancora un altro viaggio, crediamo avvincente, poetico e divertente, in un classico delle favole, e
cioè la storia di due bambini che faranno di tutto per rendere la vita difficile ad una povera
“vecchina”, assai carina, ospitale, a volte irriverente, ma molto divertente.

Pancia mia fatti capanna mangiando torte con fragole e panna! Che la mia fame trovi sollievo
col salame!! Liquirizie, caramelle, tanta frutta e ciambelle allieteranno il palato sopraffino e
delicato! Ma perché la gente, dispettosa ed impertinente, grida a gran voce, e nessuno nega, che quella povera vecchina, in verità, è un brutta strega?!

Giovedì 2 settembre ore 21.00

ALI BABA E I QUARANTA LADRONI

Compagnia Fratelli di Taglia
Spettacolo di Teatro d’attore con arti circensi
Di Giovanni Ferma e Daniele Dainelli
regia di Daniele Dainelli e Giovanni Ferma
con Daniele Dainelli e Patrizia Signorini

scenografie e oggetti di scena – Marina e Patrizia Signorini
luci – Andrea Bracconi fonica – Luca Baldacci
musiche – Gianluca Brolli Gabriele Tommassini Leonardo Militi

Pink e Lisa vivono nel cortile che è luogo di giochi e trasformazioni fantastiche: Lisa diventerà
Alì Babà e Pink il terribile Mustafà, capo dei ladroni, e in un gioco magico la struttura scenica si
svelerà ora un bosco, ora una città-casbah e ora la caverna del tesoro. Le suggestioni musicali
e sonore sono da mille e una notte mentre il linguaggio di Pink e Lisa, spesso in rima, tende a
creare una musicalità avvolgente. Il dualismo tra grande e piccolo è stato il punto di partenza di
questo spettacolo, dove il piccolo debole la spunta contro il grande malvagio con la sua furbizia.
Infatti il piccolo Alì Babà, dopo aver ascoltato per caso le parole magiche che schiudono l’antro
(Apriti Sesamo) si impossessa del tesoro dell’avido Mustafà, per farne dono poi a parenti ed
amici, poveri e bisognosi, in quanto la sua vera ricchezza sta nella generosità e nella gioia di
dare, e alla fine della storia, come ci suggerisce la rivisitazione di Emanuele Luzzati…

Alì Babà, regalato l’ultimo gioiello
allo zio di suo fratello
libero come un fringuello
passa il tempo allegramente
a far di tutto per non far mai niente.

SCOPRI LE ALTRE ESPERIENZE PER FAMIGLIE DELLA REGIONE UMBRIA!

EXTINCTION Dinosauri a Gubbio, Umbria

EXTINCTION Dinosauri a Gubbio, Umbria

EXTINCTION - Mostra dei Dinosauri a Gubbio Bambini in Umbria non perdete l'appuntamento con i Dinosauri!  Sarà possibile osservare da vicino i Dinosauri al Monastero di San Benedetto di Via del Perilasio 2 a Gubbio. La Mostra Extinction tratta proprio dell'estinzione...

leggi tutto
HALLOWEEN con intaglio della zucca in fattoria in Umbria!

HALLOWEEN con intaglio della zucca in fattoria in Umbria!

HALLOWEEN IN UMBRIA!Festeggia con i bambini in fattoria con tanti animali, intaglio della zucca e cena a base di prodotti tipici!   2 adulti + 1 bambino: 120 euro (incluso il programma sotto)2 adulti + 2 bambini: 150 euro (incluso il programma sotto) PROGRAMMA DI...

leggi tutto
Gita scolastica sportiva in Valnerina

Gita scolastica sportiva in Valnerina

Porta i bambini e ragazzi della tua classe in gita in Umbria! Un'esperienza indimenticabile li aspetta con tanta attività sportiva in Valnerina!   Il primo giorno di scuola è finalmente arrivato e quest'anno si può pensare alla gita! Perchè non organizzarla nella...

leggi tutto
La Vineria della Valle – Degustazioni formato famiglia

La Vineria della Valle – Degustazioni formato famiglia

Degustazioni di olio, vino, tartufo e prodotti tipici presso la Vineria della ValleUna giornata formato famiglia in Umbria Immersa in una Valle secolare in Umbria, la Vineria di Umbertide è il posto ideale per trascorrere del tempo in famiglia tra degustazioni di...

leggi tutto
LABORATORI DI CERAMICA A VALFABBRICA

LABORATORI DI CERAMICA A VALFABBRICA

L'ATELIER MONTEVERDE DI VALFABBRICA ORGANIZZA LABORATORI DI CERAMICA PER ADULTI, BAMBINI E FAMIGLIE!Se ai tuoi figli piace mettere le mani nell'argilla l'Atelier Monteverde di Valfabbrica organizza laboratori di ceramica per tutti i livelli e per tutte le fasce d'età...

leggi tutto
VUOI INSERIRE LA TUA ATTIVITA’ O EVENTO PER BAMBINI SU UMBRIABIMBO?
CHIAMA IL 320-4550155 O SCRIVI UN’EMAIL