Seleziona una pagina
In Umbria in Treno con bambini

Una delle più belle ed emozionanti imprese che si possono realizzare con i bambini è organizzare un viaggio per tappe in treno. Il cuore verde d’Italia, ovvero l’Umbria, è probabilmente la meta più green e stimolante per i più piccini che abbia al contempo sia il fascino della scoperta che destinazioni impagabili da visitare. Al riguardo abbiamo pensato di proporvi 5 tappe da fare in treno imperdibili (volendo anche in autobus, ma è più laborioso), che rappresentano le pietre miliari dell’Umbria da vedere almeno una volta nella vita, orientate in modo particolare per il pubblico dei più piccoli. Come cittadina di riferimento da utilizzare come base di partenza e arrivo per visitare tutta l’Umbria abbiamo pensato a Foligno: molto comoda da raggiungere sia da Sud facendo tappa a Roma (treno diretto sia Regionale che Intercity, destinazione Perugia/Ancona, fermata Foligno) sia da Nord (facendo tappa a Perugia e da lì altro treno con fermata a Foligno).

1° giorno: Spoleto – Monteluco.
I Luoghi più belli valorizzati dalla fiction Don Matteo

Foligno – Spoleto. Da Foligno raggiungere Spoleto è veramente un attimo. Con il treno regionale da qui occorrono soltanto 20 minuti in tutto. Spoleto è una delle più belle cittadine dell’Umbria, che conserva, tra i suoi vicoli e monumenti, ancora ben visibili le tracce di diverse epoche storiche che l’hanno resa protagonista: epoca romana, medievale, rinascimentale, moderna. Divenuta nota per il celebre Festival dei Due Mondi, che si svolge ogni anno a cavallo tra giugno e luglio. Non solo. Ultimamente Spoleto è divenuta popolare soprattutto per la fiction Don  Matteo che viene girata qui. (A proposito tra poco inizieranno le riprese e a breve scriveremo tutti i particolari per i casting che si apriranno!!!). Il centro storico di Spoleto con i suoi vicoli, le superbe chiese, i suoi palazzi e la sua suggestiva rocca sono gli scenari di questa simpaticissima fiction che sono doverosamente visitabili. Con la Spoleto Card, in determinati periodi dell’anno si può usufruire anche delle visite guidate ai luoghi di Don Matteo. Inoltre con questa speciale card si possono visitare tantissimi musei e monumenti. Ritornando al fil rouge di Don Matteo da vedere assolutamente: il Duomo di Spoleto, la Cattedrale di Santa Maria Assunta una delle principali location di Don Matteo –  raggiungibile con le scale mobili una volta arrivati a Piazza Garibaldi, dalla stazione sono 300 mt –  ed è il luogo in cui viene ospitata la Canonica, la Caserma dei Carabinieri e il Parlatorio. Poco distante, Palazzo Bufalini: il palazzo è stato utilizzato per le riprese in esterna della Caserma dei Carabinieri. La Chiesa di Don Matteo, ovvero la Basilica di Sant’Eufemia che si trova all’interno del palazzo vescovile costruito sulle basi di quella che era la residenza dei duchi longobardi. A pochi passi il Teatro Caio Melisso dove è stato allestito il parlatorio del carcere. Altri punti suggestivi riconoscibili nella fiction ma a prescindere da questa da non perdere è la Rocca Albornoziana, il castello che domina su Spoleto e un tempo residenza temporanea di Lucrezia Borgia. Inoltre da vedere la casa Romana e il museo archeologico di Spoleto. Se si ha tempo, una tappa imperdibile è Monteluco, con autobus dal centro si arriva in dieci minuti. Qui oltre al bosco di San Francesco, trovate un prato immenso con giochi per bambini e area pic-nic. La zona è attrezzatissima ma ci sono anche un paio di ristoranti. Molto in voga in primavera e estate per gli innumerevoli itinerari da fare a piedi.

2° giorno: Foligno – Perugia
PERUGIA: CITTÀ DEL CIOCCOLATO E DELLA DOMENICA

Capoluogo dell’Umbria è Perugia, città incantevole che si sviluppa in salita, ricca di vicoli e stradine caratteristiche. Una volta arrivati alla stazione Fontivegge, per arrivare in centro è obbligatorio salire sul Minimetrò! Preziosa e divertente metrò che si sviluppa in superficie e collega i punti cardine della città. Arrivati in vetta, destinazione Pincetto, via del Mercato, da vedere subito Piazza IV Novembre e la celebre Fontana Maggiore. Vicino alla Fontana Maggiore, in Piazza Danti, non perdetevi il Pozzo Etrusco incredibile opera idraulica che scende sottoterra per 37 metri di profondità. Piazza IV Novembre è sovrastata dalla Cattedrale di San Lorenzo e dall’imponente Palazzo dei Priori dove ha sede dal 1878 la Galleria Nazionale dell’Umbria. Da Piazza IV Novembre parte Corso Vannucci, con i suoi innumerevoli negozi e i suoi storici locali rappresenta il centro della vita sociale perugina. Da Corso Vannucci imboccate via dei Priori e andate verso San Francesco al Prato, splendida chiesa francescana sovrastante uno spazio verde mozzafiato dove rilassarsi con i bambini.

Perugia è nota anche per il cioccolato Perugina, marchio che ha fatto la storia del capoluogo Umbro. Presso la sede dell’azienda è possibile visitare con i bambini “La Casa del Cioccolato” e vivere un’esperienza davvero golosa! Il percorso dedicato al cioccolato inizia nel Museo Storico, con storia e curiosità, e prosegue nella Scuola del Cioccolato dove sarà possibile fare proprio una lezione per imparare la maestria dei dolciari. In Ottobre, inoltre si svolge Eurochocolate festival interamente dedicato al cioccolato, tra stand, cooking show, eventi speciali, sculture di cioccolato, gadget a tema e molto altro!

Infine non perdetevi la Città della Domenica, Primo Parco d’Italia, e la più grande attrazione per famiglie di tutta l’Umbria. Il parco si sviluppa su oltre 45 ettari, situato nei pressi dello Stadio R. Curi località Ferro di Cavallo. 

 

 

3 ° giorno: Foligno – stazione di Fossato di Vico/Gubbio (distanza 45 min) e una volta arrivati collegata con servizio bus (18 km fino a Gubbio).
Gubbio – la città Medievale

Altra incantevole tappa è Gubbio, bellissimo borgo medievale che si staglia sulle pendici collinari Umbre. Gubbio è nota ai più per essere la città dei matti. Si dice che per far sì da essere connotati come tali basti recarsi alla fontana del Bergello, in centro città, e girarvi intorno tre volte alla presenza di un abitante del luogo per avere il loro benestare ed essere riconosciuti come matti! Tante le cose da vedere. Innanzitutto la piazza Grande dove sorge il Duomo che custodisce al suo interno moltissime opere risalenti al Cinquecento. Palazzo dei Consoli dove trovate il museo comunale con diversi reperti di grande valore, il Palazzo Ducale. Con i bambini sarà divertente salire sulla funivia per raggiungere il Monte Ingino dove visitare la basilica di San Ubaldo. Per una sosta di relax e gioco visitate il Parco Ranghiasci da dove si può anche godere una suggestiva vista di Gubbio. Da non dimenticare il teatro romano che si trova fuori dalle mura. Il centro storico racchiude tutte le bellezze di una vera città medievale, con le botteghe antiche dei fabbri dove assistere alla realizzazione di manufatti. A tale riguardo vi segnaliamo il bellissimo Festival del Medioevo che si svolge tutti gli anni in autunno un vero e proprio ritorno al passato con innumerevoli eventi, rivisitazioni medievali e mostre.

4° giorno: Foligno – Passignano
Tappa
Lago Trasimeno e i suoi Castelli

Da Foligno arrivare al Lago Trasimeno è veramente facile. Consigliamo la tappa di Passignano poiché da lì ci si può imbarcare e optare per un bellissimo tour delle isole con il traghetto. Per arrivare a Passignano c’è sia il diretto con 1 ora di percorrenza, altrimenti con cambio a Perugia. Una volta quindi scesi a Passignano, come vi anticipavamo, è d’obbligo imbarcarsi per un piacevole percorso in traghetto alla scoperta delle tre isole che il lago ospita: l’Isola Polvese , Isola Maggiore, Isola Minore . Le isole appartengono al Parco Regionale del Trasimeno. Le prime due sono visitabili la terza isola, l’Isola Minore (detta anche Isoletta) è privata e non visitabile. Attualmente è disabitata, anche se fino al XV secolo risulta essere stata abitata da molte famiglie. Se resta tempo e se siete amanti della bicicletta vi consigliamo di fare il tour in bici del Lago Trasimeno, ove disponibile l’apposita pista ciclabile altrimenti la strada ordinaria. Considerate che il lago è molto grande quindi sta a voi scegliere i vari itinerari. Tra le innumerevoli bellezze che il lago offre vi segnaliamo la visita ai castelli del lago: la Rocca del Leone di Castiglione del Lago e il Palazzo della Corgna. A Magione, infine, troverete il Castello dei Cavalieri di Malta e, in alto sopra il paese, la Torre dei Lambardi.

5° giorno: Foligno – Assisi
Tappa Assisi

Da Foligno si può arrivare ad Assisi con treno direzione Perugia. La fermata dista da Assisi poco meno di 13 minuti e sarete catapultati in una delle più pacifiche, mistiche e ridenti cittadine dell’Umbria. Dalla stazione sono molti gli autobus che arrivano in centro. Vi consigliamo di arrivare sino a piazza Matteotti, in cima per poter ammirare sin da subito l’impronta di epoca romana che la cittadina conserva ancora nel suo impianto urbanistico. Da visitare proprio in prossimità del parcheggio Matteotti, le antiche terme romane conservate all’interno del Nun Spa. Da lì si prosegue verso la basilica di San Rufino, ma attenzione, non perdetevi la visuale, fatta proprio poco prima di arrivare alla chiesa dell’antico anfiteatro romano. Dell’antica struttura non rimane molto: solo un arco in cunei di travertino. La costruzione dell’anfiteatro risale alla prima metà del I secolo d.C. L’originaria forma ellittica dell’anfiteatro è ancora leggibile tra il muro dell’orto che delimita l’antica area e gli edifici medievali ricavati dalla cavea. Le strade principali di Assisi si possono comodamente percorrere con il passeggino, anche se sono quasi tutte in salita o in discesa, Assisi è splendida e anche i bambini rimarranno incantati. Passeggiando per le stradine e vicoli si possono ammirare miriade di bottegucce artigianali da scoprire e alcune propongono bei giochi in legno. Da non perdere è la splendida chiesa di Santa Chiara nei cui pressi si trova anche un piccolo parco giochi. Arrivati alla Basilica di San Francesco potete ammirare gli stupendi affreschi di Giotto che ne raccontano la vita. Da vedere l’Eremo delle Carceri, anche se ahimè raggiungibile unicamente solo con taxi e auto private. Ne vale comunque la pena perché è il convento costruito sulle grotte in cui viveva San Francesco. Uno spettacolo per i bambini. Prima di andare via da  Assisi consigliamo una sosta ai piedi della cittadina a Santa Maria degli Angeli nell’omonima basilica del Cinquecento. Al suo interno si trova la Cappella della Porziuncola, restaurata proprio da San Francesco, e luogo in cui vi morì nel 1226.

Articolo di: @AntonellaFabrizio
Immagini di repertorio

Agriturismo, B&B, Casa vacanze IL COLLE, Assisi

Agriturismo, B&B, Casa Vacanze IL COLLE, Assisi Appartamenti vacanza con cucina, prima colazione, grande piscina panoramica e parco giochi, ideale per vacanze in Umbria con i bambini.   Benvenuti all'Agriturismo il Colle di Assisi, ideale per una vacanza di relax...

leggi tutto

Casa vacanze il Fiore di Assisi

Casa vacanze il Fiore Tranquillità e relax nella campagna di Assisi   La Casa con Appartamenti Vacanze il Fiore di Assisi si trova nella campagna umbra, in posizione tranquilla, tra olivi, campi di grano e vista panoramica sul Monte Subasio. Assisi dista solo 7...

leggi tutto

Agriturismo Benessere Romantica Trevi

Agriturismo Benessere Romantica Trevi. Agriturismo tipico umbro a Trevi con Centro Benessere ad uso esclusivo, Ristorante, Piscina esterna e romantica vista panoramica. Se siete alla ricerca di un Agriturismo con Area Benessere adatto anche a famiglie con bambini in...

leggi tutto

Casa Vacanze Borgo Fiorito di Spello

La Casa Vacanze Borgo Fiorito di Spello si trova in pieno centro storico della città! E' una residenza d'epoca ristrutturata che mette a disposizione dei suoi ospiti 1 appartamento da 4 con camino, 1 camera singola (possibile doppia) e 2 camere matrimoniali, WiFi...

leggi tutto
WhatsApp chat